Header

El Cacique

El Cacique in concerto + Max Caribe Y Los Caribe Locos @Villanova

09/08/2017

El Cacique in concerto + Max Caribe Y Los Caribe Locos

El Cacique in concerto + Max Caribe Y Los Caribe Locos @VillanovaMercoledì 09 Agosto, ore 22,30, al Villanova, in via Basento a Pulsano / Taranto:
EL CACIQUE in concerto – reunion 2017 (Salsa NewYorkese ’70).

SALSA: parola dai tanti significati, musicalmente invisa ai colti intellettuali organici di cultura saldamente bianca/occidentale e indebitamente legata a basse concettualità mercantili quali “balli di gruppo”, “menaiti/macarene”, intrattenimento nazionalpopolare, frivolezza, banalità, disimpegno…
In spagnolo, in musica e danza, questa parola sta esattamente per “salsa”, mistura e sapiente dosaggio di vari ingredienti e spezie. Antiche tradizioni ritmico-melodiche africane, europee e indios legate a ritualità magico-religiose e a festeggiamenti popolari; colti riferimenti al Jazz e agli esperimenti di certo rock progressivo e psichedelico di fine ’60; ardite innovazioni nell’uso delle poliritmie e delle strumentazioni; largo spazio all’improvvisazione strumentale e vocale; testi strettamente legati a temi sociali e politici quali le condizioni di vita del subcontinente Latino Americano, l’immigrazione, le dittature, la necessità di un pan-latinismo critico verso la dominazione politico/economica, culturale e mediatica da parte degli USA. Questi gli ingredienti e le spezie che, a fine ’60 e per tutti i ’70, alcuni giovani musicisti afrocaraibici dei quartieri latini NewYorkesi mixarono nella creazione di un nuovo linguaggio musicale, che fu rinnovamento e riacquisizione di identità etniche, sociali e artistiche fino ad allora assai frammentate e disperse.
Ruben Blades, Willie Colon, Hector Lavoe, Ray Barretto, Johnny Pacheco, Jorge Santana, Mongo Santamaria, Papo Lucca, Larry Harlow furono alcuni tra i protagonisti, spesso in collaborazione con i più importanti esponenti delle avanguardie musicali e artistiche di tutto il mondo, di una breve epoca di riscatto del Caribe, che finì, come spesso accade, per essere travolta e disinnescata dagli ingranaggi del consumismo, sovente favoriti dall’indifferenza del pregiudizio intellettuale. Una operazione creativa che quei musicisti definirono con una gustosa parola di derivazione dionisiaco-culinaria ma che in occidente, con tardiva scoperta, a partire dagli ’80, fu invece definita con una tremenda parola di derivazione epidemiologica e dal carattere piuttosto sinistro (cui però, inspiegabilmente, noi attribuiamo maggior dignità): contaminazione!
El Cacique (che nell’accezione originaria sta per “Capo Tribu Indio”) suona questa Salsa , musica di allegro riscatto e che ha radici nella più orribile e tragica vicenda di cui l’occidente, nella storia dell’uomo, si sia reso protagonista: la tratta degli schiavi. Proprio come il Blues.

LA BAND: Gianni Losasso: voce e trombone, Marcello Losasso: voce e percussioni, Pina Castiglia: congas, Pino Magaldi: Chitarra e cori, Aldo Scatigna: flauto, tromba e cori, Piero Monopoli: sax tenore e cori, Roberto Andrisani: contrabasso, Daniele Pignatelli: pianoforte, Piero Cosa: voce e percussioni, Giovanni Delcore: bongo e cori, Massimo Negro: timbales, Angelo Losasso. batteria e cori e Mario Mario Peruggini: produzione audio.

Al termine del concerto, il party prosegue con il dj set di
MAX CARIBE Y LOS CARIBE LOCOS

Solo spettacolo, ticket 5 € – Per chi cena, ticket ridotto 3 €.
INFOLINE E PRENOTAZIONI TAVOLI: 3384273389.

Direzione artistica : Artesia – Servizi per l’Arte e lo Spettacolo.

Villanova
via Basento snc
Pulsano – Taranto

Agosto 09, 2017 0

Loading